BACOLI/ Al Parco Vanvitelliana si registra “I bastardi di Pizzofalcone”

PropellerAds

Mattinata intensa al Parco Vanvitelliano di Bacoli con la registrazione di alcune scene della fiction Rai: I bastardi di Pizzofalcone. Occasione in cui la Casina Vanvitelliana ed il Real Sito Borbonico sono state trasformate in vere e propri set cinematografici che consentono di render vivo il romanzo di Maurizio De Giovanni.

Seguici sulla nostra pagina Facebook ufficiale IL MONTE

Entrando nel particolare, il romanzo parla del commissariato di polizia di Pizzofalcone. Quest’ultimo allo sbando, con quattro agenti implicati nel traffico di droga che sono stati allontanati. Verranno rimpiazzati dagli scarti dei contigui uffici.

Il nuovo commissario è Luigi Palma, quarantenne dal temperamento gioviale, un tranquillo divorzio alle spalle ed un interesse esclusivo per il lavoro. Giuseppe Lojacono, allontanato ingiustamente dalla sua Sicilia, è il più brillante tra gli ispettori anche se la sua condizione familiare è deprimente. Francesco Romano e la giovane agente Alessandra Di Nardo.

Della vecchia squadra di Pizzofalcone sono sopravvissuti solamente l’anziano Giorgio Pisanelli e la quarantenne Ottavia Calabrese, ciascuno con seri problemi familiari: un gruppo accomunato dal fatto di non avere più niente da perdere.

Il commissariato di Pizzofalcone deve chiudere a fine dicembre quindi la squadra deve occuparsi solo dei piccoli casi di normale amministrazione ma quando Lojacono aiuta a risolvere brillantemente un caso di omicidio i superiori concedono loro di indagare anche su casi complessi.

Leggi anche—-> SPAZIO PUBBLICITARIO/ Scopri come collaborare con noi 
Bacoli

Related Articles

Lascia un commento

Close