CORONAVIRUS/ Conte: “Ecco cosa cambierà da lunedì 18 maggio”

Nuova conferenza del Premier Conte, durante la quale ha annunciato che da lunedì partirà ufficialmente la fase 2:Ieri abbiamo approvato il decreto legge che da lunedì 18 maggio ci permette di entrare appieno nella fase 2. Affrontiamola con voglia di ricominciare, ma con prudenza. È sceso il numero dei malati, dei contagiati, dei decessi. È aumentato quello dei guariti. Stiamo per sperimentare l’app “Immuni”. Stiamo intensificando i controlli. Un ruolo fondamentale lo avranno le Regioni. Abbiamo predisposto un piano nazionale che ci permetterà di attuare controlli ed, eventualmente, intervenire. Stiamo affrontando un rischio calcolato che la curva epidemiologica possa tornare a salire. Questo dobbiamo accettarlo, altrimenti non potremmo mai ripartire. Da lunedì ci si sposterà all’interno della Regione senza autocertificazione, senza dover giustificare le motivazioni degli spostamenti. Riprendono gli incontri con gli amici. Rimane in vigore il divieto di uscire di casa per chi è positivo al Coronavirus o avverte sintomi. Sono ancora vietati gli assembramenti, inoltre invitiamo ad indossare la mascherina sia in luoghi chiusi che aperti. Tra le regioni ci si potrà spostare solo per motivazioni lavorative o di salute. Questo rimarrà in vigore fino al 3 giugno. Da lunedì 18 maggio riaprono negozi al dettaglio, ristoranti, bar, pub, gelaterie, pasticcerie, parrucchieri e centri estetici. Riprendono anche le messe, gli allenamenti degli sport di squadra, i musei. Dal 25 maggio abbiamo programmato la riapertura di piscine e palestra. Dal 15 giugno cinema e teatri. Sempre tenendo sotto controllo la curva di contagi. Tutte le attività dovranno attenersi alle linee guida, servirà cautela e attenzione da parte di tutti”.

conte

Alessia Volpe

Appassionata di calcio e studentessa di  Scienze della Comunicazione presso l’Università Suor Orsola Benincasa.

Related Articles

Close