CALCIO/ Quartograd, Nacci: “L’esordio non è stato semplice, ma mi impegnerò per farmi trovare sempre pronto”

Le dichiarazioni del giovane portiere del Quartograd

Il Quartograd nello scorso turno di campionato ha sfidato il Sant’Agnello. In questo match ha avuto luogo l’esordio del portiere 18enne Giuseppe Nacci.

ESORDIO
 – “Sicuramente non è stato semplice l’esordio con la prima squadra, ma sto lavorando al meglio per gestire l’ansia da prestazione. Un ruolo fondamentale lo hanno avuto i miei compagni. Infatti loro avendo più esperienza mi hanno trasmesso tanta energia positiva, facendomi capire di avere fiducia nelle mie capacità”.

Leggi anche —> SPAZIO PUBBLICITARIO/ Scopri come collaborare con noi

RUOLO – “Il ruolo di portiere porta con se tantissime responsabilità, ed io ne sono consapevole. Quando le cose vanno male tutte le colpe ricadono su chi gioca in questo ruolo. Ma io mi alleno per dare il meglio e farmi trovare pronto ogni qualvolta il mister mi chiamerà in causa”.

IDOLO – “ Inizialmente giocavo come terzino, ma in un allenamento mancava il portiere così mi proposi io. Mi piacque così  e da quella porta non ci sono più uscito. Il mio idolo è sicuramente Ter Stegen. Mi ritrovo molto in lui, essendo un tipico portiere moderno.

Seguici anche sulla nostra pagina facebook IL MONTE

campi flegrei t 1

MATCH – “Spero di poter avere anche altre occasioni. So di avere davanti a me un ottimo portiere Vincenzo Cortese, con tanta esperienza. Posso imparare molto da lui. Ma se mister Longombardi mo sarà un’altra opportunità mi farò trovare pronto”.

QUARTOGRAD – “Non mi sento di fare promesse ai tifosi del Quartograd. Ma ci tengo a ringraziare la società per la fiducia e ad assicurare ai tifosi che onorerò la sempre la maglia, perche questa squadra la sento mia”.

COMUNICATO UFFICIALE QUARTOGRAD

Gaetano Scotto di Rinaldi

Giornalista iscritto all'Albo dei pubblicisti, collaboratore presso Il Mattino, Campi Flegrei Tv e ideatore de Il Monte.

Related Articles

Close